PREMI FEDELTA' AL LAVORO NELL'EDILIZIA, 27a EDIZIONE - 2014


Ha avuto luogo lo scorso sabato 22 marzo 2014, presso l’Aula magna della Scuola Formazione Allievi Polizia Penitenziaria a Verbania Pallanza, la 27a edizione della cerimonia di consegna dei premi di “Fedeltà al lavoro nell’edilizia”.

Nell’occasione, la Cassa Edile ha premiato 98 lavoratori edili della provincia, 7 per 40 anni di lavoro nel settore, 15 per 35 anni, 23 per 30 anni, 29 per 25 anni e 24 per 20 anni.

Le premiazioni sono state precedute dagli interventi di saluto del Prefetto Vicario Michele Basilicata, del Presidente della Provincia Massimo Nobili, del Presidente dell’ANCE provinciale Rino Porini e del Consigliere regionale Aldo Reschigna, cui hanno fatto seguito le relazioni del Presidente della Cassa Edile Domenico De Giovannini, di Luca Bartolini in rappresentanza della FLC provinciale, del rappresentante nazionale dell’Associazione Costruttori Giuseppe Acquafredda e del Segretario nazionale della Feneal UIL Francesco Sannino.
 
Lo stesso numero di lavoratori premiati, 98 rispetto ai 196 dell’edizione 2011 ed ai 202 dell’edizione 2009, basterebbe da solo a spiegare quanto sia profonda la crisi che da oltre cinque anni ha colpito il settore delle costruzioni, nella nostra provincia come nell’intero territorio nazionale.
I dati registrati nel 2013 dalla Cassa Edile, se confrontati con quelli del 2008, ultimo anno di crescita del settore, evidenziano un calo impietoso, che ha portato alla perdita di oltre il 20% di imprese attive nel territorio, di oltre il 25% di operai, di oltre il 32% di ore di lavoro effettuate, il tutto con conseguente calo di oltre il 22% dell’imponibile contributivo denunciato. Per contro, le ore di cassa integrazione sono state nel 2013 superiori del 254% sempre rispetto al 2008.
 
E’ stato pertanto inevitabile, nonostante l’occasione festosa ed il giusto riconoscimento offerto ai lavoratori premiati, che il tema delle relazioni sia stato incentrato su questa grave situazione e sulle prospettive, immediate e future, di un comparto che per decenni è stato trainante per l’economia italiana, anche in considerazione della sua intrinseca capacità di attivare molti altri settori economici attraverso l’indotto, laddove è riconosciuto che gli investimenti in edilizia producono un effetto moltiplicatore pari a tre volte il loro valore per l’intera economia.
La manifestazione si è chiusa poi con un pranzo offerto dalla Cassa Edile che si è tenuto nella Sala degli specchi della stessa struttura a cura della Cooperativa Sociale “Divieto di sosta”.
 
Nel rinnovare i complimenti per i lavoratori premiati, la Cassa Edile desidera rivolgere un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato alla buona riuscita della manifestazione, segnalando in particolare tra questi la Signora Cristiana Livraghi, l’Ispettore Giuseppe Sole e, non da ultimo, Enzo Sillo.

 


Immagini